Generazione Ypsilon all’Internet Governance Forum 2017 di Bologna

Generazione Ypsilon all’Internet Governance Forum 2017 di Bologna

Promosso dalle Nazioni Unite a partire dal 2006, come risultato del Summit Mondiale sulla Società dell’Informazione (WSIS 2003 – 2005), l’Internet Governance Forum è un evento globale multilaterale dedicato ad approfondire e definire le questioni di interesse pubblico relative alla Governance di Internet, per facilitare il dibattito sull’ecosistema della Rete, secondo i principi di trasparenza, inclusione e partecipazione egualitaria.

La IX Edizione dell’IGF Italia quest’anno si è svolta presso l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, che ha ospitato le più importanti personalità del mondo di Internet per approfondire e definire le sfide future della Rete, mediante lo scambio interattivo e partecipativo di idee, informazioni e buone pratiche per facilitare lo sviluppo di Internet in Italia e per dialogare a livello internazionale.

La partecipazione all’IGF è stata molto importante – afferma Angelo Alù, Presidente Generazione Ypsilon e Delegato Internet Society Italia – perché, dopo il mio esordio alla Camera dei Deputati in occasione dell’ottava edizione IGF, che mi ha consentito di testimoniare il mio impegno da attivista e da studioso del diritto di Internet anche in presenza del “maestro” Rodotà, quest’anno siamo riusciti ad organizzare la Sessione “Youth IGF” interamente coordinata e promossa da giovani nativi digitali, mediante svariati contributi sulla futura Governance della Rete.

Abbiamo sottolineato la necessità di una concreta valorizzazione dei nativi digitali (coloro che sono nati dagli anni ’80 in poi e che rientrano nel target della Generazione Ypsilon e Zeta), il cui ruolo attivo e propositivo sarà indispensabile per promuovere una Rete Internet sicura, aperta e accessibile a tutti.

In occasione dell’IGF bolognese ha partecipato una delegazione di Generazione Ypsilon per promuovere il nostro modello innovativo e visionario di “invasione culturale digitale”.

In particolare, l’attivista Federica Giaquinta è intervenuta nella Sessione IV “Youth IGF” lanciando una vera e propria “Costituzione dei nativi digitali”, e il coordinatore artistico GY Roberto Disma con la compagnia Teatro alla Lettera, ha messo in scena lo spettacolo “Rete Ribelle, come nuova forma sperimentale di contaminazione espressiva che mira a promuovere la cultura digitale e favorire l’avvento del “Rinascimento Digitale”.

La nostra presenza è stata fortemente voluta dal Presidente ISOC Italia Stefano Trumpy e dal dirigente ISOC Laura Abba, oltre che sostenuta da Vint Cerf, uno dei “padri” di Internet, co-inventore dei protocolli TCP/IP, fondatore di ISOC.

 

 

 

Condividi

Leave a Reply

Copyright © 2017 #dirittodiaccesso - Generazione Ypsilon, CF: 93191280879